Genova

Itinerari turistici Genova

Centro Storico

Il centro storico di Genova è il nucleo della città vecchia organizzato nel dedalo di vicoli (caruggi) di origine medievale che si sviluppa – da est ad ovest – dalla collina di Carignano alla stazione FS di Genova Piazza Principe, a ridosso di quello che era il Palazzo del Principe, residenza dell’ammiraglio Andrea Doria. Urbanisticamente la zona fa parte del Municipio I Centro-Est.

In considerazione dell’estensione del nucleo originale di 1,13 km² (ossia 113 ettari, la superficie dei quartieri di Prè-Molo- Maddalena), viene talvolta ritenuto il centro storico antico maggiormente esteso d’Europa. In realtà questa può essere considerata una leggenda metropolitana, in quanto risulta meno esteso, ad esempio di Roma (1.430 ettari) e Napoli (quest’ultimo, con i suoi 1.700 ettari, il maggiore)ma anche della stessa Pisa (185 ettari).

L’elevata densità dei palazzi, soprattutto dopo l’enorme crescita edilizia iniziata con il XVIII secolo, ne fa comunque uno dei centri storici con la maggiore densità abitativa: nell’area più antica (comprendente anche la zona portuale) vivono circa 23.000 abitanti, distribuiti in 2305 corpi edificati (valore al 1999) su una volumetria di circa 10 milioni di metri cubi.

Poco meno di un quarto degli edifici (23,5%) risale al dopoguerra o ad anni successivi (molti degli edifici originali sono andati distrutti durante i bombardamenti alleati nella seconda guerra mondiale)

Acquario di Genova

193px-Acquario_di_Genova.svgL’Acquario di Genova è il più grande acquario italiano, il secondo in Europa, dopo quello di Valencia, in Spagna e il nono nel mondo. Si trova a Ponte Spinola, nel cinquecentesco porto antico di Genova.

L’Acquario, di proprietà di Porto Antico di Genova SpA e gestito dalla società Costa Edutainment SpA, è stato inaugurato nel 1992 in occasione delle Colombiadi, ossia della Expo celebrativa del cinquecentesimo anniversario della scoperta dell’America. La progettazione della struttura e dell’area limitrofa è dell’architetto Renzo Piano, l’allestimento degli interni è stato curato dall’architetto Peter Chermayeff.

Successivamente è stato a più riprese ampliato. Al momento della sua inaugurazione era il secondo Acquario più grande al mondo. Dall’apertura al 2014 è stato visitato da oltre 25 milioni di visitatori, con una media di 1,2 milioni all’anno.

Il Porto Antico

Il Porto antico è una parte del porto di Genova attualmente adibita a quartiere abitativo, centro turistico, culturale e di servizi divisa in due aree date in concessione dal demanio alle società Porto Antico di Genova S.p.A. e Marina Porto Antico S.p.A. ed un’area gestita direttamente dal Comune di Genova.

Il suo riadattamento è stato portato a termine nei primi anni novanta sulla superficie di quello che un tempo era il cuore dell’attività portuale – regno dei camalli che facevano parte della Compagnia dei Caravana – e che era rimasto da molti decenni di fatto inutilizzato.

Oggi le sue calate, che si susseguono senza soluzione di continuità, pur assumendo nomi diversi, fanno dell’Area del Porto Antico, una vastissima piazza affacciata sul mare, in cui hanno sede oltre all’acquario, numerosi punti di interesse artistico, museale, turistico, fieristico e di divertimento, su una superficie di oltre 230.000 metri quadrati, che ne fanno la più grande piazza della città, davanti a Piazza della Vittoria, e la più importante insieme a questa e a Piazza De Ferrari.